Google my Business

Find your people and be found

La Local SEO è l’insieme di attività di ottimizzazione per i motori di ricerca basata sul fornire risultati rilevanti in base a una determinata Local search. Con l’aumento delle ricerche da mobile , la Local SEO è diventato uno strumento imprescindibile per lo sviluppo di strategie di web marketing per le piccole e medie imprese.

Rispetto alla classica attività SEO, che punta a posizionare il sito a livello nazionale o internazionale, quella Local richiede una strategia diversa. Google sta spingendo molto sulle attività locali, dei negozi del centro e sui piccoli distributori perché intravede in essi un’opportunità di business. Anche WhatsApp si è mosso nella stessa direzione con l’introduzione di WhatsApp Business per le piccole e medie imprese.

Il punto di partenza per strutturare una strategia di Local SEO è Google My Business.

Google My Business è una vetrina online per le attività commerciali che vogliono essere trovate nelle ricerche locali, come alberghi, ristoranti, negozi… Per le attività che lavorano su base territoriale è fondamentale apparire sulla mappa di Google quando gli utenti eseguono delle ricerche nella loro area geografica; la scheda di Google My Business è lo strumento che il motore di ricerca fornisce per renderle visibili ai clienti ovunque si trovino e aiutarle a salire nel posizionamento.

Secondo le statistiche di Google, l’80% delle ricerche relative ad informazioni commerciali vengono effettuate su base locale, cioè abbinando servizi e prodotti ad un luogo preciso: dove si trovi un certo negozio, a che ora chiuda il ristorante, quale sia il giorno di riposo, come siano le recensioni di altri clienti, sono alcuni esempi di questo tipo di ricerche.

Rilevanza, distanza, prominenza

Google, secondo questa guida ufficiale posiziona i risultati locali in base a:

  • Rilevanza
  • Distanza
  • Prominenza

Questi tre fattori vengono combinati insieme per fornire all’utente il miglior risultato possibile in base alla sua ricerca.

1) La rilevanza o pertinenza corrisponde a quanto una scheda local coincide con quello che l’utente sta cercando.

2) La distanza indica quanto è distante un risultato di ricerca dalla località utilizzata per la ricerca. Se si cerca un dentista a Milano, i risultati evidenzieranno i dentisti di Milano e non di altre città. Se non si usano la parole chiave con l’aggiunta della localizzazione, Google fornisce risultati in base ad altri fattori come l’indirizzo IP o la localizzazione del telefono.

3) La prominenza o importanza indica quanto un business è conosciuto e forte rispetto ad altri.
Google identifica anche l’importanza in base alle informazioni che trova nel web, come link e articoli. Nella guida Google afferma anche che le recensioni e le valutazioni positive influiscono sul posizionamento locale di un’attività. Più recensioni positive si ottengono migliore sarà il risultato.

Registrare l’attività su Google My Business

Se già non lo si è fatto, la prima cosa da fare è registrare l’attività su Google My Business. È necessario avere un profilo Google e quindi Gmail, poi aprire la pagina www.google.com/business e selezionare “Inizia ora”, infine cercare la propria attività sulla mappa.

Qui ci si può trovare davanti a due opzioni:

  • se l’attività appare da sola, vuol dire che esiste già un profilo e si può chiederne il diritto di amministrazione;
  • se l’attività non compare,  bisogna registrarla selezionando “Aggiungi attività” e inserendo tutti i dati necessari. In questo caso occorre verificare l’attività, in modo da dimostrare a Google che l’indirizzo indicato corrisponde ad un luogo reale. La verifica si può fare indicando un numero di telefono al quale ricevere un codice, oppure facendosi inviare una cartolina alla sede dell’attività. Questa arriverà in 1-2 settimane e conterrà il codice da inserire nel profilo Google MyBusiness.

Dopo aver verificato l’attività, si può procedere nel completare al scheda con tutti i dati e le informazioni necessarie.

Ottimizzare la scheda Google My Business per il Local Seo

Il nome dell’attività

Il titolo deve essere il nome reale dell’attività, vi si può aggiungere la città o la provincia, ma è sconsigliato modificarlo per inserire qualche keyword: Google deve riuscire a far corrispondere il profilo My Business all’attività reale.

Le categorie

La scelta delle categorie è fondamentale, perché aiuta Google e gli utenti a capire di che tipo sia l’attività.
Si può scegliere una categoria primaria, che sarà la più importante e l’unica mostrata anche agli utenti, e altre nove secondarie che non appariranno nei risultati di ricerca ma serviranno a Google per definire se l’attività è attinente alle ricerche e quindi verrà o meno inserita nei risultati proposti. Non usare categorie distanti tra loro (altrimenti Google non capirà bene). Qui è necessario fare della keyword research.

Indirizzo

Inserisci l’indirizzo preciso e completo della sede della tua attività. Ulteriori informazioni sulle linee guida per l’inserimento dell’indirizzo. Se non servi i clienti all’indirizzo dell’attività, lascia vuoto l’apposito campo.

Se cambi l’indirizzo dopo aver richiesto una lettera di verifica, devi verificare di nuovo la tua attività.

Aree coperte dal servizio

Consente ai clienti di conoscere le zone geografiche dove operano un’azienda o un professionista. Particolarmente utile per:

  • Attività che fanno visita ai clienti o effettuano consegne a domicilio ma che non servono i clienti presso la propria sede o che non dispongono di una sede;
  • Attività che servono i clienti presso la propria sede e che fanno anche visita ai clienti o consegne a domicilio.

È possibile specificare l’area coperta dal servizio in base all’area geografica, alla città o al codice postale ma non è consentito impostarla come raggio chilometrico rispetto al punto in cui è ubicata la sede dell’attività.

Orari

Aggiungi gli orari durante i quali rimane aperta la tua attività, ovvero il normale orario di apertura al pubblico in una settimana standard. Per i giorni in cui segui un orario diverso, come festività o eventi speciali.

Impostare Orari speciali

Se necessario, puoi pianificare orari di apertura speciali per:

  • Festività
  • Eventi speciali
  • Altre circostanze eccezionali

Se pianifichi orari speciali, gli orari normali non subiranno variazioni.

Ti consigliamo di confermare gli orari per le feste nazionali, anche se corrispondono a quelli normali. In questo modo, i tuoi clienti sapranno che gli orari per le festività sono corretti.

Puoi inserire gli orari speciali solo se hai già indicato quelli normali.

Per le attività con Altri orari: se la tua attività fornisce alcuni servizi in orari diversi (ad es. orario per le persone anziane, consegna o asporto), puoi impostare Altri orari invece di quelli speciali. Scopri come impostare Altri orari.
Suggerimento: consulta l’elenco delle festività su Google per paese/area geografica.

Aggiunta del sito web aggiunta

Normalmente si inserisce il dominio. Qualora la scheda faccia riferimento ad un particolare servizio, è possibile collegare l’indirizzo della landing page (ottimizzata per le parole chiave).

Prodotti

L’Editor dei prodotti consente ai commercianti di creare una presenza su dispositivi mobili e computer per mettere in evidenza i propri prodotti e favorire le interazioni con i clienti. I clienti vedranno una vetrina più curata dei prodotti di un negozio sia nella scheda Prodotti del profilo dell’attività sui dispositivi mobili sia nel modulo Panoramica del prodotto sui computer.

Servizi

Le aziende possono elencare i loro servizi sul profilo dell’attività su Google.
Questa funzionalità è disponibile per le attività di servizi che non dispongono già di un elenco di servizi fornito da terze parti.

Attributi

Gli attributi consentono ai clienti di conoscere le caratteristiche della tua attività, ad esempio se una sala da tè ha il Wi-Fi o i tavoli all’aperto oppure se è gestita da donne. Se aggiungi attributi pertinenti e precisi al profilo dell’attività, questa avrà una maggiore visibilità per i clienti che la cercano su Google.

Gli attributi compaiono nel profilo dell’attività su Maps e Ricerca Google. Alcuni attributi, come “Tavoli all’aperto” o “Gestita da donne”, possono essere evidenziati come badge quando i clienti trovano la tua attività sui dispositivi mobili.

Esistono due tipi di attributi: attributi oggettivi (ad es. tavoli all’aperto, gestita da donne) e attributi soggettivi (ad es. se l’attività è frequentata da clienti locali). Puoi modificare direttamente determinati attributi oggettivi, mentre gli attributi soggettivi si basano sulle opinioni dei clienti Google che hanno visitato la tua attività.  

La categoria dell’attività commerciale determina gli attributi disponibili per il tuo profilo dell’attività. Ad esempio, potresti avere attributi relativi ai tipi di pagamento accettati, alle opzioni di accessibilità o al fatto che l’attività sia adatta a LGBTQ. Quando modifichi le informazioni sull’attività commerciale in Google My Business, ti vengono mostrati gli attributi che quest’ultima può avere.

Nota: gli attributi possono essere di presenza o di assenza. Esempio: Pagamento con Carta (sì oppure no)

Aggiungi la descrizione dell’attività

Inserisci una breve descrizione della tua attività: che cosa offri, cosa ti distingue, la tua storia o qualsiasi altro elemento che ritieni i clienti debbano conoscere. Concentrati principalmente sui dettagli relativi alla tua attività anziché su quelli inerenti a promozioni, prezzi o vendite. Non includere URL o codice HTML e non superare 750 caratteri nel campo della descrizione. Nelle prime due righe deve esserci la parola chiave.

Esempio: siamo una gelateria indipendente situata a pochi passi dal centro della città e siamo orgogliosi che le persone del posto ci scelgano per mangiare un cono insieme agli amici o per ordinare telefonicamente una vaschetta di gelato da consumare comodamente a casa dopo la consegna. Proponiamo tutto l’anno una scelta di 35 gusti di gelati e sorbetti artigianali e prepariamo giornalmente granite con ingredienti naturali. Vieni a trovarci oggi stesso.

Foto

Fondamentale per il profilo Google My Business è l’immagine di copertina. Una volta selezionata, Google Maps e Ricerca la visualizzeranno nella parte superiore della scheda per la maggior parte dei risultati di ricerca.
Stabilisce il tono che i clienti si aspettano dall’attività e li aiuta a capire chi è il pubblico di destinazione.
Sbagliare le immagini è un modo rapido per ottenere una buona quantità di recensioni negative.
Scegli una copertina professionale e foto degli interni che possano piacere ai tuoi clienti ideali e che rappresentino accuratamente la tua attività.

  • Le foto devono essere in uno dei seguenti formati: JPG, PNG, TIFF, BMP.
  • Le dimensioni di ogni foto devono essere inferiori a 5 MB.
  • È consigliabile aggiungere foto più grandi di 720 x 720 pixel e più piccole di 3000 x 3000 pixel.
  • La dimensione più lunga della foto può essere al massimo doppia rispetto alla dimensione più corta. Sui prodotti Google, le foto in formato orizzontale hanno una resa migliore delle foto in formato verticale.
  • Ciascuna sede non può avere più di 25 foto aggiuntive.
  • La foto deve essere a fuoco, con illuminazione corretta, senza ritocchi di Photoshop e senza filtri eccessivi. L’immagine deve rappresentare la realtà.
  • Il nome dell’immagine deve essere: (chiave di ricerca)-(nome brand)-(dimensione immagine). Esempio: ristorante-pesce-roma-trattoria-rossi-2000×2000.jpg

Aggiungi come utente l’Agenzia!

La scheda Google My Business va creata con l’account del cliente. Tuttavia dovresti aggiungere l’agenzia come utente affinché possa operare

Best practice

  • Rispondi sempre alle recensioni
  • Aggiungi una Call To Action, come il pulsante di prenotazione
  • Crea post in modo frequente: mantieni i tuoi clienti aggiornati sui tuoi prossimi eventi
  • Abilita i messaggi diretti dal tuo profilo scaricando la App sul cellulare
  • Creare un catalogo prodotti
  • Chiedi ai clienti più entusiasti di lasciare una recensione

Google local SEO 3 Pack

Qual è uno degli obiettivi della scheda Google My Business? Entrare nella Google local SEO 3 Pack!

Se digiti sulla barra delle ricerche “negozio di regali Bologna” su Google, in questo momento, riceverai un elenco di negozi di articoli da regalo nella tua zona. Google vuole fornire le informazioni a te più pertinenti, quindi verranno visualizzati i negozi più rilevanti per te, in altre parole a seconda della tua posizione geografica determinerà quale lista di negozi da regali saranno visualizzati. Questi elenchi sono in cima alla pagina in una lista speciale accompagnata da una mappa e si chiamano Local Pack 3 Google

Poiché il local pack viene visualizzato in cima ai risultati di ricerca il 93% delle volte (fonte), puoi massimizzare la tua visibilità mettendo in primo piano il tuo negozio.
Il primo, il secondo e il terzo risultato ricevono rispettivamente il 33,55%, il 14,96% e il 9,3% dei clic al momento della visualizzazione, secondo Advanced Web Ranking.
Secondo ThinkWithGoogle, il 50% dei consumatori che effettuano una ricerca locale sul proprio smartphone visitano un negozio in un giorno e il 18% di queste ricerche porta ad un acquisto in un giorno. Inoltre, le query di ricerca con “vicino a me” nella query sono aumentate di 34 volte rispetto al 2011, con la stragrande maggioranza proveniente da mobile.
L’obiettivo è quello di garantire che, quando le persone locali stanno cercando su Google i prodotti o i servizi che offri, ti vedano, sia online che offline, altrimenti visualizzeranno i tuoi concorrenti.

Ditta individuale di Riccardo Previti | Via Nomentana 1018, 00137 Roma | P.IVA 11093901004